Menu Content/Inhalt

Login Form



JoomlaWatch Stats 1.2.9 by Matej Koval
Notizie
Storia di Natale PDF Stampa E-mail
Scritto da www.modernolatina.it   
Martedì 14 Dicembre 2010 13:19

DOMENICA 19 DICEMBRE
Teatro Moderno di Latina alle ore 11.15 e alle ore 16.30
spettacolo "Storia di Natale",
già portato con successo nei matinée per le scuole, verrà riproposto ai bambini e alle loro famiglie.
Al termine della rappresentazione lo staff del Teatro offrirà la merenda a tutti i bambini
"Storia di Natale" fa parte della rassegna "Che Spettacolo...a merenda!" che proseguirà il 23 gennaio con "Diario di una bambina troppo occupata".

teatro

 
Zacchera: "Non comprate regali con grandi imballaggi" PDF Stampa E-mail
Scritto da Verbanianews   
Lunedì 13 Dicembre 2010 09:06

VERBANIA - La raccolta differenziata non aumenta. Il sindaco pronto a lanciare una nuova campagna d'informazione. Poi scatteranno le multe


Il sindaco Marco Zacchera affida alla sua newsletter Il Punto un appello affinchè per i regali di Natale si pensi anche all'ambiente, scartando quelli con imballaggi troppo voluminosi. Un modo per ridurre la produzione di rifiuti. Anche perché rivela "le statistiche parziali del 2010 ci confermano che la percentuale della raccolta differenziata in città non stia aumentando, ma è solo stabile poco oltre il 70%".

In collaborazione con ConSerVco il Comune - spiega il sindaco - vuole quindi intervenire con una maggiore informazione e nelle prossime settimane a tutti i cittadini sarà recapitato un “piano raccolta 2011” con tutti i dettagli sui giorni delle singole raccolte differenziate. Per chi non si adegua dovranno anche scattare sanzioni "perché purtroppo alla fine questo è l’unico mezzo coercitivo che qualcuno recepisce".

 

 

Zacchera lamenta anche il “deposito selvaggio” di sacchetti probabilmente provenienti da fuori Verbania che qualcuno abbandona di passaggio. E infine invita i cittadini a evitare l’acquisto di confezioni e involucri eccessivamente ingombranti: "costano in termini di inquinamento ambientale, di bilancia energetica e di consumi: l’involucro non è il “cuore” dei regali!".

Ultimo aggiornamento Lunedì 13 Dicembre 2010 09:11
 
Cancun, accordo globale sul clima a portata di mano PDF Stampa E-mail
Scritto da WWFItalia   
Lunedì 13 Dicembre 2010 08:52

Sabato i governi di tutto il mondo hanno posto le basi teoriche per giungere a un accordo globale per combattere i cambiamenti climatici prendendo una serie di impegni per compiere i relativi passi in avanti in occasione dei negoziati della Conferenza sul clima a Cancun.

12/12/2010 - Sabato a Cancun i governi di tutto il mondo hanno posto le basi teoriche per giungere a un accordo globale per combattere i cambiamenti climatici
I governi hanno concordato un pacchetto di decisioni che saranno la base per il sostegno di ulteriori negoziati nel corso del prossimo anno, con

l’obiettivo di raggiungere un risultato finale in occasione della Conferenza delle Parti (COP17) di Durban, Sudafrica.

“Dopo Copenhagen i governi sono venuti a Cancun con le ossa rotte ed esposti alla pressione pubblica per l’avvio di iniziative sui cambiamenti climatici - ha detto Mariagrazia Midulla, Responsabile Programma Clima del WWF. Si sperava che Cancun avrebbe potuto stabilire una piattaforma per garantire dei progressi e ora i paesi stanno lasciando la conferenza con un rinnovato senso di buona volontà e obiettivi più concreti.”

Dopo due settimane di negoziati, i governi hanno fatto significativi progressi in numerosi settori importanti, ma resta da fare molto lavoro e sarà necessario affrontare alcune grandi sfide politiche.  “Pur non essendo riusciti a decidere per una seconda fase del Protocollo di Kyoto, è stato avviato un processo che consentirà di farlo l’anno prossimo a Durban. Tuttavia permangono difficoltà gravi con i paesi contrari e cioè Giappone e Russia, che ora saranno esposti a pressioni crescenti perché si uniscano alla comunità globale nel rinnovo del Protocollo di Kyoto. I paesi firmatari del Protocollo di Kyoto hanno riconosciuto in modo più fermo la necessità di ridurre le emissioni in misura compresa tra il 25 e il 40% entro il 2020 e hanno riconosciuto che i loro impegni per la riduzione delle emissioni rappresentano solo un inizio ed è necessario fare molto di più per raggiungere l’obiettivo condiviso della limitazione dell’aumento della temperatura a 2°C.  Nel corso del prossimo anno dovranno tirarsi su le
maniche e prepararsi a lavorare in modo duro e creativo per colmare questo divario”.
Con una mossa cruciale, i paesi hanno raggiunto un accordo su un principale ostacolo emerso nell’ambito dei negoziati attorno a un pacchetto di norme per la misurazione, la rendicontazione e la verifica delle riduzioni delle emissioni e dei finanziamenti. “I negoziatori hanno istituito una commissione per l’adattamento e ne hanno individuato le funzioni, ma le questioni riguardanti la definizione della vulnerabilità e di un meccanismo internazionale in materia di perdita e danneggiamento restano irrisolte.”



“I governi hanno sostenuto la creazione di un nuovo “fondo verde” globale,
ma ora hanno bisogno di identificare fonti di finanziamento innovative, come
un sistema di prelievi imposti al settore internazionale dei trasporti aerei e marittimi, attualmente non regolamentato, che sarebbe rivolto all’8% delle
emissioni globali e simultaneamente sarebbe in grado di garantire miliardi di dollari di finanziamenti di lungo termine.”
“La decisione riguardante le emissioni derivanti dalla deforestazione (REDD+) non ha incluso tutto ciò che avremmo desiderato, ma garantisce una
solida base per far avanzare un processo REDD credibile e per creare un’agenda per il lavoro futuro.”
“Alla Presidenza messicana si deve un grande ringraziamento per una gestione dei negoziati che ha aiutato ad avvicinare i governi, specialmente in
relazione alle questioni più spinose. La Presidenza ha saputo creare un’atmosfera improntata all’inclusione e all’efficienza che ha aiutato in
modo diretto i paesi a ritrovare fiducia nel processo UNFCCC.” “Inoltre è stato chiaro fin dall’inizio che molti paesi hanno svolto la
parte più difficile del lavoro prima dei negoziati, e questo ha permesso loro di collocarsi in modo molto più sicuro e definito nell’ambito di un
quadro globale. Energiche azioni nazionali, come la strategia nazionale REDD+ del Messico e le proposte per il Regno Unito di un taglio delle
emissioni del 60% entro il 2030, hanno anch’esse infuso nuovo slancio al dibattito.”

Ma i negoziatori avranno ancora molto lavoro da fare nei prossimi mesi per garantire un accordo globale a Durban, in Sudafrica.
“Dovremo assistere alla creazione di una leadership più forte da parte dell’Unione Europea (UE) e di altri paesi come India e Cina riguardo alla forma legale di un eventuale risultato che dovesse essere raggiunto. L’UE e gli altri paesi dovranno inoltre potenziare i rispettivi impegni per la mitigazione per chiudere il divario tra gli impegni per la riduzione delle emissioni attuali e ciò che è necessario fare per raggiungere l’obiettivo  condiviso della limitazione del riscaldamento globale ai di sotto dei 2°C”.
“Gli Stati Uniti se la sono cavata relativamente bene a Cancun, dove non sono riusciti a concordare un robusto sistema di rendicontazione e verifica delle loro iniziative. Per costruire la fiducia nell’anno che ci attende, gli Stati Uniti dovrebbero avviare un procedimento chiaro finalizzato a riunire le loro iniziative nazionali per la riduzione delle emissioni nell’ambito di un piano di azione trasparente che li indirizzi verso un’economia basata sulle energie pulite. Poi quando gli Stati Uniti si presenteranno a Durban dovranno essere pronti ad unirsi al resto del mondo a sostegno di un accordo legalmente vincolante. Inoltre abbiamo bisogno che una volta tornati a casa paesi continuino a sviluppare piani nazionali per contrastare i cambiamenti climatici. I paesi dovranno trasferire poi queste azioni nell’ambito del processo  internazionale se vogliamo essere certi di  raggiungere un accordo, in Sudafrica, che affronti in modo efficace i pericoli legati ai cambiamenti climatici e aiuti le comunità più vulnerabili ad adattarsi.”

Ultimo aggiornamento Lunedì 13 Dicembre 2010 08:54
 
Amici a 4 zampe: il terrore dei botti PDF Stampa E-mail
Scritto da caneamico.com   
Domenica 12 Dicembre 2010 13:35

Si avvicina il Capodanno e, per i nostri amici a quattro zampe che hanno paura dei botti, il terrore è vicino. Possiamo però fare qualcosa per evitare che questa tradizione diventi un incubo per loro. Basta seguire qualche semplice regola.
Innanzitutto non bisogna lasciare i cani da soli in giardino, poichè per la paura potrebbero scappare e girovagare poi per le strade terrorizzati.

Altra regola importante è che non bisogna nemmeno lasciarli chiusi sul balcone in quanto, sempre per paura, potrebbero reagire tragicamente e cioè potrebbero buttarsi di sotto.
La scelta migliore sarebbe quella di trattenere il nostro cane in casa, possibilmente in una stanza piccola in cui i rumori siano attutiti, magari anche con una televisione o radio accesi a basso volume.
In ogni caso, quando il nostro cane ha paura, non bisogna assolutamente coccolarlo per cercare di tranquillizzarlo, poichè il nostro gesto verrà frainteso e di sicuro avremo l’effetto completamente opposto: il nostro cane capirà infatti che quello che sta facendo è giusto, che è giusto avere paura dei botti. Il nostro compito è quello di dimostrarci tranquilli e continuare a chiacchierare come se niente fosse.

cani-paura-dei-tuoni

Ultimo aggiornamento Domenica 12 Dicembre 2010 14:07
 
«Amore arrivo»: autista dell'Atac devia bus e corre dalla fidanzata PDF Stampa E-mail
Scritto da Corrieredellasera.it   
Venerdì 10 Dicembre 2010 19:46

ROMA - Ha fatto scendere i passeggeri dall'autobus che stava guidando per poi proseguire la corsa e andare dalla propria donna. È successo a Roma, dove martedì scorso l'autista di un bus dell'Atac della linea 116, un uomo di circa 40 anni, ha fatto scendere le persone a bordo con la scusa di una deviazione, dopo aver promesso alla propria donna di andare a prenderla da solo con il mezzo pubblico.

IL TESTIMONE - A riferirlo è una passeggera che l'altro ieri era sullo stesso autobus, la quale ha inoltrato un reclamo all'azienda Atac riferendo la vicenda. «L'uomo - ha riferito la testimone - aveva giurato al telefono a una donna, chiamandola 'amore', che sarebbe andato a prenderla. Subito dopo ci ha fatto scendere».

AVVIATA INDAGINE INTERNA - L’Atac ha avviato «immediatamente un’indagine interna per accertare il fatto denunciato da alcuni passeggeri della linea 116»: così, con una nota ufficiale, Roma Servizi per la Mobilità. «L’azienda si scusa con gli utenti per il disservizio subito e al termine dell’indagine, adotterà tutti i provvedimenti disciplinari previsti dalle norme contro il conducente, che si sarebbe reso responsabile di un comportamento che contrasta vistosamente con le regole e le buone prassi aziendali di Atac spa».

bus-atac--180x140

 
Chocolando in tour a Latina (LT) dal 10 al 12 Dicembre PDF Stampa E-mail
Scritto da italia-eventi.com   
Venerdì 10 Dicembre 2010 09:59

Sarà una vera festa per i golosi, grandi e piccini quella di venerdì 10 dicembre, Chocolando in Tour sarà presente in piazza del Popolo venerdì 10 dicembre dalle ore 12.00 alle ore 24.00 sabato 11 dicembre e domenica 12 dicembre dalle ore9.00 alle 24.00.Parteciperanno oltre 30 maestri cioccolatieri provenienti da tutta Italia, la partecipazione è libera

ciccolato

 
A Prossedi la "Sagra della zazzicchia" PDF Stampa E-mail
Scritto da Latina24ore.it   
Giovedì 09 Dicembre 2010 21:15

salsiccia

 

Sabato 11 dicembre, a Prossedi, avrà luogo la “XIII^  Sagra della zazzicchia”,
Da diversi anni patrocinata dalla  Regione Lazio, dall’Assessorato all’Agricoltura della Provincia di Latina e dal Comune di Prossedi, la sagra avrà inizio alle ore 17.00. Ad accompagnare la degustazione, ci saranno gli immancabili broccoletti e vino rosso locale, a conferma dell’irresistibile accostamento. Il vino sarà gentilmente offerto dalla Sig.ra Arianna De Rosa, discendente della famiglia del Marchese del Gallo di Roccagiovine. Saranno servite anche caldarroste e bruschetta condita con olio extra-vergine d’oliva novello degli oliveti delle colline di Prossedi. Alla riuscita dell’evento, contribuiranno i volontari della Protezione Civile di Prossedi che si adopereranno per accendere un grande falò al centro della sontuosa piazza Umberto I, ai piedi del Palazzo Baronale, appartenuto ai principi Gabrielli, e al Monumento ai Caduti.  Prossedi si offre così in un mix di arte, storia, cultura ed enogastronomia locale.
Il  Centro Studi Prossedani, con il suo presidente Maurizio Magni, proporrà una serata di musica popolare: una festa che ripercorrerà uno spaccato di vita sociale del territorio di Prossedi e dei  Monti Lepini, che ha caratterizzato negli anni la società contadina del piccolo centro. Non potranno mancare, quindi, il saltarello e gli stornelli a dispetto, con accompagni musicali e balli che  hanno sempre completato questi momenti di aggregazione sociale.

Ultimo aggiornamento Giovedì 09 Dicembre 2010 21:26
 
Adotta una Pigotta PDF Stampa E-mail
Scritto da http://pigotta.unicef.it/   
Giovedì 09 Dicembre 2010 20:37

La Pigotta® è una bambola di pezza, una bambola speciale che può salvare la vita di un bambino in un paese in via di sviluppo. Le Pigotte in dialetto lombardo erano le bambole di pezza del dopoguerra; oggi sono le bambole dell’UNICEF, uniche ed irripetibili.
Sono realizzate a mano con fantasia e creatività da nonni, genitori e bambini, a casa, a scuola, presso associazioni e centri anziani di tutta Italia.

Con una donazione minima di 20 € tutti possono adottare una Pigotta e sostenere l’UNICEF e i suoi programmi salvavita dell’Africa centrale e occidentale.

Ogni Pigotta apre un cerchio di solidarietà che unisce chi ha realizzato la bambola, chi l’ha adottata e il bambino che, grazie all’UNICEF, verrà inserito in un programma di lotta alla mortalità infantile denominato "Strategia Accelerata per la sopravvivenza e lo sviluppo dell’infanzia".

"Avrà pure un cuore di pezza. Ma ogni anno salva migliaia di bambini"

pigotta1

Ultimo aggiornamento Giovedì 09 Dicembre 2010 20:43
 
Natale al Centro... con noi! PDF Stampa E-mail
Scritto da Il Nuovo   
Giovedì 09 Dicembre 2010 13:14

Programma Natale Sabaudia

Martedì 7 Dicembre
Per grandi e piccini zucchero filato gratis
giocoleria e animazione  

Mercoledì 8 Dicembre
Giocoleria,animazione e statue viventi
ore 16:00 il teatro dei burattini  

Sabato 18 Dicembre
Cioccolata calda
Zucchero filato
Giocoleria e animazione
Pesca per bambini
Impacchettiamo i tuoi regali
Foto con Babbo Natale  

Domenica 19 Dicembre
Cioccolata Calda
Laboratorio "giochiamo a costruire il Natale"
Foto con Babbo Natale

Mercoledì 22 Dicembre 15:30-20:00
Cioccolata calda
Zucchero filato
Giocoleria e animazione
Karaoke per bambini
Laboratorio "Giochiamo a costruire il Natale"
Impacchettiamo i tuoi reagali
Foto con Babbo Natale

Giovedì 23 Dicembre 10:00-13:00 17:00-20:00
Impacchettiamo i tuoi regali

Venerdì 24 Dicembre 14:00-18:00
Impacchettiamo i tuoi regali

Giovedì 6 Gennaio
Cioccolata calda
Zucchero filato
Giocoleria - animazione
Il teatro dei burattini ore 15:00
Karaoke per bambini
I Soliti Ignoti in concerto ore 17:00
Bruciamo la Befana ore 18:30
Estrazione sottoscrizione a premi

Ultimo aggiornamento Giovedì 09 Dicembre 2010 21:02
 
Festival di letteratura e solidarietà EquiLibri PDF Stampa E-mail
Scritto da http://www.laruslegambiente.it/   
Giovedì 09 Dicembre 2010 13:00

Il circolo Larus Legambiente di Sabaudia Vi invita a partecipare al festival della letteratura e solidarietà EquiLibri che si svolgerà a Pontinia dal 17 al 21 dicembre 2010.


EquiLibri. Festival della letteratura & solidarietà
Fiera del Libro di Pontinia, 1ª edizione 2010

COS’È: Cinque giorni di libri, musica, danza, dibattiti e gastronomia, all’insegna della diversità culturale, della legalità e del dialogo, per costruire un futuro migliore partendo dalla conoscenza e dalla condivisione delle radici culturali.
DOVE:  Teatro Fellini
QUANDO: Dal 17 al 21 Dicembre 2010

Il Festival EquiLibri ha tra gli obiettivi principali di contribuire a formare una coscienza civile sensibile e aperta all’alterità, attraverso una cultura della legalità.
I fanciulli saranno i protagonisti di questa fiera. Tutte le classi delle scuole elementari e medie visiteranno EquiLibri e per loro sono state programmate occasioni didattiche e incontri con l’autore.
Un’ampia finestra sarà dedicata all’intercultura, alla cultura dell’integrazione e alla letteratura migrante, la nuova letteratura italiana cioè, che parla cinese, portoghese, bulgaro, albanese, somalo ma scrive nella nostra lingua!
La manifestazione ospiterà stand di case editrici medio piccole che pubblicano libri di qualità, che esporranno la propria produzione letteraria ed organizzeranno incontri letterari con gli autori. Sarà allestito un vero e proprio salotto letterario nel quale sorseggiare tè e incontrare gli scrittori che interverranno per presentare il proprio libro.
Il paese ospite di questa prima edizione sarà l’India, e in particolare la regione del Punjab dalla quale provengono molti dei nuovi cittadini di Pontinia.

L’ospitalità nella fiera del libro sarà finalizzata all’integrazione sociale: promuoverà iniziative di conoscenza reciproca fra sikh e italiani, nell’intento di rafforzare i rapporti sociali.
L’India sarà presente in fiera con uno stand, con libri e prodotti in mostra e in vendita.

Il direttivo del circolo Larus Legambiente di Sabaudia

Ultimo aggiornamento Giovedì 09 Dicembre 2010 13:39
 
Benvenuti ne "Il mondo che vorrei..." PDF Stampa E-mail
Scritto da Silvia Mucci   
Giovedì 09 Dicembre 2010 09:59

Benvenuti nella nuova rubrica curata da Silvia Mucci.


Ultimo aggiornamento Giovedì 09 Dicembre 2010 13:07
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 5

Seguici

Facebook Twitter

Sabaudia su Facebook

Eventi

No current events.

Newsletter
  •  
  •  
  •  
  •  
Invia una cartolina


  •  
Cerca in Sabaudia